Trash-2-Cash

T2C, fibre rigenerate per un’economia circolare

L’acronimo T2C sta per Trash-2-Cash, un progetto di Ricerca e Innovazione (R&I) co-finanziato dall’ UE sotto il programma Horizon 2020.

Scopo è la rigenerazione di fibre da rifiuti tessili (PES, CL e misto fibra) e la realizzazione di materiali e prodotti di alta qualità applicando una metodologia interdisciplinare in cui il design interviene sin dall’inizio nel processo di definizione delle fibre cellulosiche e di poliestere.

Il progetto, inoltre, non si limita alla rigenerazione chimica delle fibre ma intende spostare i risultati in un’ottica di economia circolare, rappresentando l’intera catena del valore al fine di creare le condizioni ottimali per chiudere il loop industriale, validare i ridotti impatti ambientale e definire le condizioni di business migliori.

Il consorzio T2C è costituito da 18 partner provenienti da tutta l’area UE, che, con precisi ruoli,  competenze, know-how ed expertise specifiche all’interno del progetto, contribuiscono  al raggiungimento degli obbiettivi attraverso un processo interdisciplinare. Material ConneXion Italia in qualità di partner co-responsabile della gestione del progetto, monitora la metodologia, garantisce l’approccio interdisciplinare facilitando il dialogo tra i vari ambiti di competenze: design (creativo), manufacturing (tecnico), R&D (scientifico).

 

T2C, fibre rigenerate per un’economia circolare Informazioni RISE Research Institutes of Sweden AB
Mäster Samuelsgatan 60, plan 9
111 21 Stockholm, Sweden
Tel 010-516 62 80
info@ri.se